2014 Annual Report (italian)

Relazione annuale 2014

BIOCHIMICA

  • PIANO FORMATIVO           

Il piano formativo prevede un ciclo di seminari di alto livello scientifico di relatori italiani e stranieri tenuti nel periodo marzo-maggio di ogni anno.  I dottorandi sono anche incoraggiati a seguire un corso di lingua di inglese scientifico organizzato da membri collegiali della Scuola di Biologia e Medicina Molecolare (BEMM).

  • ATTIVITA' FORMATIVA

Nel corso del 2014 i dottorandi di biochimica hanno seguito un'attività di formazione culturale basata su seminari scientifici tenuti in lingua inglese da relatori esterni secondo il seguente calendario:

March 7th
Dr. Alessandro Giuliani
" Modular properties of protein molecules: topology vs. geometry "
Environment and Health Department
Istituto Superiore di Sanità
Viale Regina Elena 299, 00161 Roma
E-mail: alessandro.giuliani@iss.it

March 14th
Dr. Alessandro Giuffrè
"Cystathionine β-synthase: a hub for gasotransmitters in cell signaling?"
CNR Institute of Molecular Biology and Pathology (IBPM)
c/o Department of Biochemical Sciences
Sapienza University of Rome
Piazzale Aldo Moro 5, I-00185 Roma
E-mail: alessandro-giuffre@uniroma1.it

March 21th
Prof. Maria Catia Sorgato
"The prion protein control of Ca2+ homeostasis in health and disease"
Dipartimento di Scienze Biomediche
Università di Padova
via Ugo Bassi, 58/B 35121 Padova
E-mail: catia.sorgato@unipd.it

March 28th
Dr. Athanasia Spandidos
"PrimerBank: a Database of Human and Mouse PCR Primer Pairs for Gene Expression, Detection and Quantification"
Center for Computational and Integrative Biology
Massachusetts General Hospital and Department of Genetics
Harvard Medical School, Boston, MA, USA
E-mail: athanasia@spandidos-publications.com

April 1st
Prof. D. Allan Butterfield
"Chemotherapy induced cognitive impairment: role of TNFa and potential prevention by Mesna"
The Alumni Association Endowed Professor of Biological Chemistry
Director, Center of Membrane Sciences; Director, Free Radical Biology
in Cancer Shared Resource Facility, Markey Cancer Center
University of Kentucky, Lexington (KY) USA
E-mail: dabcns@email.uky.edu

April 4th
Prof. Cristina Limatola
"Neuroprotective and neuromodulatory activities of chemokines in the CNS"
Dipartimento di Fisiologia e Farmocologia "Vittorio Erspamer"
Sapienza Università di Roma
Piazzale Aldo Moro 5, I-00185 Roma
E-mail: cristina.limatola@uniroma1.it

April 11th
Prof. Rodolfo Negri
"Analyzing the role of JARID histone demethylases in transcriptional regulation in yeast and mammalian cells."
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Charles Darwin"
Sapienza Università di Roma
Piazzale Aldo Moro 5, I-00185 Rome
Email: rodolfo.negri@uniroma1.it

9 Maggio
Dr. Andrea Brancaccio
“Transgenic models of dystroglycanopathy”
CNR - Istituto di Chimica del Riconoscimento Molecolare, Roma c/c Istituto di Biochimica e Biochimica Clinica
Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma
Largo Francesco Vito 1, 00168 Roma
E-mail: andrea.brancaccio@cnr.it

16 Maggio
Prof. Andrea Mattevi
"Catalysis and combinatorial assembly of histone-modifying protein complexes"
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "Lazzaro Spallanzani"
Università di Pavia
via Ferrata 9, 27100 Pavia
E-mail: andrea.mattevi@unipv.it

23 Maggio
Dr. Serena Rinaldo
"An innovative tool to study biomolecule interactions in solution: isothermal titration calorimetry"
Department of Biochemical Sciences
Sapienza University of Rome
Piazzale Aldo Moro 5, I-00185 Roma
E-mail: serena.rinaldo@uniroma1.it

30 Maggio
Prof. Paolo Ascenzi
“ Neuroglobin: the first sex-hormone inducible globin”
Dipartimento di Scienze
Università di Roma tre
Viale Guglielmo Marconi 446, Roma
E-mail: paolo.ascenzi@uniroma3.it

In aggiunta ai suddetti seminari i dottorandi hanno partecipato ai seguenti seminari da parte di docenti stranieri:           

7 novembre 2014
Prof. Nigel Richards
Department of Chemistry and Chemical Biology
Indiana University, Purdue University Indianapolis
Indianapolis, USA
“Experimental and computational studies of the enzyme oxalate decarboxylase”

12 Novembre 2014
Dr. William A. Eaton
Laboratory of Chemical Physics,
National Institutes of Health
Bethesda, USA
"Biophysics and therapy of sickle cell anemia:the paradigm of protein aggregation diseases"

26 Novembre 2014
Dr. Giuliano Sciara
Department of Physiology
Columbia Univeristy
New York, USA
"Crystal structure of a membrane embedded CDP-alcohol phosphotransferase, and implications for catalysis "

  • JOURNAL CLUB 2014

In aggiunta ciascun dottorando ha tenuto un journal club esponendo con senso critico argomenti scientifici non direttamente correlati con la propria attività di ricerca, secondo il seguente calendario:

March 7th 2014
Federico Argenti
Glucocorticoids and histone deacetylase inhibitors cooperate to block the invasiveness of basal-like breast cancer cells through novel mechanisms.
Law ME1, Corsino PE, Jahn SC, Davis BJ, Chen S, Patel B, Pham K, Lu J, Sheppard B, Nørgaard P, Hong J, Higgins P, Kim JS, Luesch H, Law BK.
Oncogene. 2013 Mar 7;32(10):1316-29.

Manuela Fornara
Selective interaction between nonribosomal peptide synthetases is facilitated by short communication-mediating domains.
Hahn M1, Stachelhaus T.
Proc Natl Acad Sci U S A. 2004 Nov 2;101(44):15585-90.

March 14th 2014
Antonella Lantella
Up-regulation of ciliary neurotrophic factor in astrocytes by aspirin: implications for remyelination in multiple sclerosis.
Modi KK1, Sendtner M, Pahan K.
J Biol Chem. 2013 Jun 21;288(25):18533-45.

Sara Martire
Histone deacetylase inhibitors facilitate partner preference formation in female prairie voles.
Wang H1, Duclot F, Liu Y, Wang Z, Kabbaj M.
Nat Neurosci. 2013 Jul;16(7):919-24.

Alessia Parroni
Coupling bioorthogonal chemistries with artificial metabolism: intracellular biosynthesis of azidohomoalanine and its incorporation into recombinant proteins.
Ma Y, Biava H, Contestabile R, Budisa N, di Salvo ML.
Molecules. 2014 Jan 15;19(1):1004-22.

March 21st 2014
Gilda Pupo
Immunotherapy in new pre-clinical models of HPV-associated oral cancers.
Paolini F1, Massa S, Manni I, Franconi R, Venuti A.
Hum Vaccin Immunother. 2013 Mar;9(3):534-43.

Gianni Desiato
Polyphosphate is a primordial chaperone.
Gray MJ, Wholey WY, Wagner NO, Cremers CM, Mueller-Schickert A, Hock NT, Krieger AG, Smith EM, Bender RA, Bardwell JC, Jakob U.
Mol Cell. 2014 Mar 6;53(5):689-99.

March 28th 2014
Gabriella Angiulli
A nontoxic disulfide bond reducing method for lipophilic drug-loaded albumin nanoparticle preparation: formation dynamics, influencing factors and formation mechanisms investigation.
Jiang L, Xu Y, Liu Q, Tang Y, Ge L, Zheng C, Zhu J, Liu J.
Int J Pharm. 2013 Feb 25;443(1-2):80-6

Elisabetta Falvo
Comparison of membrane insertion pathways of the apoptotic regulator Bcl-xL and the diphtheria toxin translocation domain.
Vargas-Uribe M, Rodnin MV, Ladokhin AS.
Biochemistry. 2013 Nov 12;52(45):7901-9.

Alessio Fiascarelli
Crystal structure of Bacillus subtilis GabR, an autorepressor and transcriptional activator of gabT.
Edayathumangalam R1, Wu R, Garcia R, Wang Y, Wang W, Kreinbring CA, Bach A, Liao J, Stone TA, Terwilliger TC, Hoang QQ, Belitsky BR, Petsko GA, Ringe D, Liu D.
Proc Natl Acad Sci U S A. 2013 Oct 29;110(44):17820-5.

April 11th 2014
Antonio Francioso
An alternative route to cyclic terpenes by reductive cyclization in iridoid biosynthesis.
Geu-Flores F1, Sherden NH, Courdavault V, Burlat V, Glenn WS, Wu C, Nims E, Cui Y, O'Connor SE.
Nature. 2012 Dec 6;492(7427):138-42.

Angelo Toto
Drug delivery by tattooing to treat cutaneous leishmaniasis.
Shio MT, Paquet M, Martel C, Bosschaerts T, Stienstra S, Olivier M, Fortin A.
Sci Rep. 2014 Feb 24;4:4156. doi: 10.1038/srep04156.

Giacomo Parisi
Retro-inversal of intracellular selected β-amyloid-interacting peptides: implications for a novel Alzheimer's disease treatment.
Acerra N, Kad NM, Griffith DA, Ott S, Crowther DC, Mason JM.
Biochemistry. 2014 Apr 8;53(13):2101-11.

Andrea Arena
The effect of immunosuppressive drug rapamycin on regulatory CD4+CD25+Foxp3+T cells in mice.
Qu Y1, Zhang B, Zhao L, Liu G, Ma H, Rao E, Zeng C, Zhao Y.
Transpl Immunol. 2007 Apr;17(3):153-61.

May 9th 2014
Paolo Brunotti
Translocation domain mutations affecting cellular toxicity identify the Clostridium difficile toxin B pore.
Zhang Z, Park M, Tam J, Auger A, Beilhartz GL, Lacy DB, Melnyk RA.
Proc Natl Acad Sci U S A. 2014 Mar 11;111(10):3721-6.

Ilaria Marrocco
Biomimetic RNA-silencing nanocomplexes: overcoming multidrug resistance in cancer cells.
Wang Z1, Wang Z, Liu D, Yan X, Wang F, Niu G, Yang M, Chen X.
Angew Chem Int Ed Engl. 2014 Feb 10;53(7):1997-2001.

Miriam Carbo
A microRNA-regulated lentiviral vector mediates stable correction of hemophilia B mice.
Brown BD1, Cantore A, Annoni A, Sergi LS, Lombardo A, Della Valle P, D'Angelo A, Naldini L.
Blood. 2007 Dec 15;110(13):4144-52. Epub 2007 Aug 28.

May 16th 2014
Daniela Bonetti
Juno is the egg Izumo receptor and is essential for mammalian fertilization.
Bianchi E, Doe B, Goulding D, Wright GJ.
Nature. 2014 Apr 24;508(7497):483-7.

Davide Capelli
Dynamic magnetic fields remote-control apoptosis via nanoparticle rotation.
Zhang E, Kircher MF, Koch M, Eliasson L, Goldberg SN, Renström E.
ACS Nano. 2014 Apr 22;8(4):3192-201.

Shinji Ohkubo
ATP-triggered anticancer drug delivery.
Mo R, Jiang T, DiSanto R, Tai W, Gu Z.
Nat Commun. 2014 Mar 11;5:3364.

May 23rd 2014
Simone Dinarelli
The molecular sociology of the cell.
Robinson CV, Sali A, Baumeister W.
Nature. 2007 Dec 13;450(7172):973-82.

Antonella Scaglione
A semi-synthetic organism with an expanded genetic alphabet.
Malyshev DA, Dhami K, Lavergne T, Chen T, Dai N, Foster JM, Corrêa IR Jr, Romesberg FE.
Nature. 2014 May 15;509(7500):385-8.

Bruno Casciaro
Long-term effects of maternal immune activation on depression-like behavior in the mouse.
Khan D, Fernando P, Cicvaric A, Berger A, Pollak A, Monje FJ, Pollak DD.
Transl Psychiatry. 2014 Feb 18;4:e363.

  • I DOTTORANDI HANNO SEGUITO I SEGUENTI CORSI:

Inglese scientifico
Sicurezza nei laboratori
Bioinformatica
Scientific Writing

  • SOGGETTO TESI

Ogni dottorando a inizio ciclo viene associato ad un gruppo di ricerca dipartimentale guidato da un responsable scientifico. L'assegnazione viene effettuata mettendo a confronto le richieste di ogni studente e le proposte dei gruppi di ricerca. Le tesi, esclusivamente sperimentali, prendono forma tipicamente entro primo anno di corso nell'ambito delle numerose linee di ricerca dipartimentali.

  • RICERCA NAZIONALE ED INTERNAZIONALE

I dottorandi quando entrano a far parte del gruppo di ricerca diretto dal tutore a loro assegnato,  partecipano alle ricerche scientifiche in atto sia all'interno del Dipartimento che in collaborazione con altri gruppi italiani o stranieri.

  • MOBILITA'           

Angiulli Gabriella (XXVIII ciclo):
Berlino (Germania), presso il Sincrotrone Bessy, 26-28 Giugno 2014
Pavia, partecipazione alla 1st European Crystallography School, 27 Agosto-7 Settembre 2014

Bonetti Daniela (XXIX ciclo):
Bressanone, partecipazione a workshop, 5-8 Febbraio 2014

Brunotti Paolo (XXIX ciclo):
Trieste, Sincrotrone Elettra, 18-20 Febbraio 2014
Pavia, partecipazione alla 1st European Crystallography School, 27 Agosto-7 Settembre 2014 Verona, presso Università di Verona, 24 Settembre 2014

Dinarelli Simone (XXVII ciclo):
Losanna (Svizzera), presso l’Ecole polytechnique federale de Lausanne, 15 Febbraio-31 Marzo 2014

Falabella Micol (XXVIII ciclo):
Leicester (UK), presso Leicester University, 14 Marzo-27 Settembre 2014
Tampere (Finlandia), partecipazione Euromit 2014 e Euromit YMF Lectures, 13-20 Giugno 2014
Leicester (UK), presso Leicester University, 4 Ottobre-19 Dicembre 2014

Fiascarelli Alessio (XXVIII ciclo):
Parma, partecicpazione congresso SIB, 25-28 Agosto 2014
Southampton (U.K.), presso Southampton University, 3 Ott.-3 Dic. 2014

Lantella Antonella (XXVII ciclo):
Essex (UK), University of Essex, 6-20 Settembre 2014

Lori Clorinda (XXVII ciclo):
Oxford (UK), University of Oxford, 25 Febbraio-31 Agosto 2014

Martire Sara (XXVII ciclo):
Barcellona (Spagna), partecipazione congresso “Amyloid-B and Alzheimer’s…” 8-13 Luglio 2014
Braga (Portogallo), partecipazione Euron Workshop “New Targets in Neurodegenerative Diseases….” 31 Agosto-5 Settembre 2014

Parisi Giacomo (XXIX ciclo):
Grenoble (Francia), presso ESRF, 27 Agosto-2 Settembre 2014
New York (USA), presso la Columbia University, 18 Settembre 2014-27 Febbraio 2015

Parroni Alessia (XXVII ciclo):
Parma, partecipazione congresso SIB, 25-28 Agosto 2014

Romaniello Donatella(XXVIII ciclo):
New York (USA), presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center, 28 Febbraio-1 Settembre 2014
New York (USA), presso il Memorial Sloan-Kettering Cancer Center, 26 Settembre 2014-4 Marzo 2015

Ruggeri Chiara (XXVIII ciclo):
Melbourne (Australia), presso Monash University, 22 Gennaio-30 Luglio 2014

Scaglione Antonella (XXVIII ciclo):
Grenoble (Francia), presso EMBL, 30 Marzo-12 Aprile 2014
Erice, partecipazione “47° International School of Crystallography…” 30 Maggio-8 Giugno 2014
New York, presso la Columbia University, (USA) 10 Luglio-27 Settembre 2014

Toto Angelo (XXVIII ciclo):
Bressanone, partecipazione a workshop, 5-8 Febbraio 2014

  • AMMISSIONE AD ANNI SUCCESSIVI E ALL'ESAME FINALE           

Il Collegio dei Docenti ha valutato l'attività di ricerca svolta dai Dottorandi. Su questa base, sono stati ammessi al secondo anno n. 8 dottorandi su 9 del XXIX ciclo in quanto la Dr.ssa Miriam CARBO ha ottenuto la sospensione del Dottoratoper motivi di salute dal 29/5/14 al 28/5/15;  sono stati ammessi al terzo anno 10 dottorandi su 10 del XXVIII ciclo; sono stati ammessi all'esame finale 6 dottorandi su 8  del XXVII ciclo in quanto le dottoresse Manuela Fornara e Clorinda Lori avevano usufruito di una sospensione di 6 mesi durante il secondo anno del corso di dottorato e a seguito della riammissione termineranno il loro corso di Dottorato con il XXVIII ciclo .

  • PUBBLICAZIONI DEI DOTTORANDI/DOTTORI DI RICERCA

Sono consultabili alla seguente pagina: PUBBLICAZIONI

  • DIFFICOLTA'

Il Collegio ritiene che i fondi per il funzionamento ordinario sono insufficienti per garantire un adeguato supporto alle richieste di mobilità sia nazionali che internazionali dei dottorandi.

  • RELAZIONE ANNUALE DI CIASCUN DOTTORANDO

Gabriella Angiulli
Attività di Ricerca:
I trimestre: Purificazione dell'albumina umana ed esperimenti di cristallizzazione della proteina. Studio strutturale e funzionale dell'albumina come potenziale target di farmaci.
II trimestre: Espressione e purificazione della tripanotione reduttasi e della triparedossina perossidasi da Leishmania Infantum. Esperimenti di cinetica della triparedossina perossidasi con suoi potenziali inibitori.
III trimestre: Esperimenti di cristallizzazione e cocristallizzazione della triparedossina perossidasi con gli inibitori più attivi precedentemente testati e studio strutturale della sua interazione con essi.
IV trimestre: Studio cinetico della tripanotione reduttasi in presenza di suoi potenziali inibitori. Esperimenti di cristallizzazione della proteina in presenza dell'inibitore più efficace e studio strutturale delle sue interazioni con esso.

Andrea Arena
Attività di Ricerca:
I trimestre: Acquisizione delle competenze nella gestione di una colonia murina e caratterizzazione del modello animale di sindrome di down TS65Dn
II trimestre: Allestimento di protocollo per la distinzione di animli mediante genotapyng/caratterizzazione comportamentale finalizzazto al breeding degli animali
III trimestre: Isolamento delle diverse aree celebbrali e collezione di campioni a diverse età.
IV trimestre: Analisi comparativa dei livelli di ossidazioni delle proteine nella cortex di topi a 6 mesi di età Ts65Dn vs Wt

Daniela Bonetti
Attività di Ricerca:
I trimestre: Durante il primo trimestre ho caratterizzato come la fratassina di lievito interagisca diversamente con diversi sali e come questo influisca sulle sue proprietà. Inoltre ho lavorato su una coppia di proteine eteromorfiche dimostrando come la mutazione di un singolo residuo amminoacidico modifichi la struttura di una delle due proteine studiate secondo quanto descritto da simulazioni di dinamica molecolare.
II trimestre: Nel secondo trimestre ho lavorato sulla proteina PDZ2 e su come essa interagisca con alcuni suoi partners e ho cercato di caratterizzare un suo mutante in cui sono stete inserite delle coppie di cisteine. Inoltre ho lavorato sull'omologo batterico della fratassina di lievito per scoprire se anche essa è sottoposta al fenomeno della cold denaturation
III trimestre: In questo trimestre ho caratterizzato il processo di folding della fratassina di lievito in seguito a mutazioni eseguite sulla base di simulazioni di dinamica molecolare. Ho iniziato a lavorare su un nuovo sistema: XD-Ntail, delle proteine coinvolte nella replicazione dell'RNA nel virus del morbillo; ho eseguito i primi esperimenti di binding per caratterizzarne l'interazione.
IV trimestre: Ho lavorato più approfonditamente sul sistema XD-Ntail: caratteizzando sia come Ntail interagisca con XD, in diverse condizioni sperimentali, sia caratterizzando il processo di folding di XD, grazie all'utilizzo di diverse tecniche sperimentali e di diverse condizioni sperimentali

Paolo Brunotti
Attività di Ricerca:
I trimestre: Espressione, purificazione e cristallizzazione di enzimi coinvolti nel metabolismo del c-di-GMP. In particolare le proteine studiate sono state: Yfin (PA1120) e PA4781 entrambe di Pseudomonas aeruginosa e PleD di Caulobacter crescentus.
II trimestre: Dopo aver risolto la struttura cristallografica di PA4781, sono stati effettuati esperimenti atti a determinare quale sia il metallo fisiologico di questo enzima. L’affinità della proteina per i diversi metalli è stata valutata tramite microcalorimetria e la sua attività è stata misurata facendo uso di saggi cromatografici.
III trimestre: Espressione e purificazione di SHMT1 e SHMT2, due enzimi coinvolti nel metabolismo delle cellule tumorali. Sono state inoltre effettuate prove di co-cristallizzazione dei suddetti enzimi in presenza di diverse molecole con attività inibitoria.
IV trimestre: Risoluzione della struttura cristallografica di PA1120E232 start. Sono stati inoltre effettuati esperimenti volti alla produzione di un mutante senza il dominio N-terminale della proteina PA4108 di Pseudomonas aerugionosa.

Attività di Didattica Integrativa:
II trimestre: Nel mese di Aprile ho svolto attività come esercitatore agli studenti del 1° anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia (corso di Biochimica I). Argomento dell'esercitazione: Estrazione ed analisi del DNA.
IV trimestre: Nel mese di Novembre ho svolto attività come esercitatore agli studenti del 1° anno del corso di laurea in Medicina e Chirurgia. Argomento: Simulazione della purificazione di una proteina al computer.

Davide Capelli
Attività di Ricerca:
I trimestre: Espressione di proteine ricombinanti in E.coli e loro purificazione mediante FPLC per effettuare studi di microcalorimetria per la determinazione delle costanti di associazione di vari ligandi. Preparazione di cristalli di complessi proteina/ligando e analisi ai raggi X per la determinazione delle strutture
II trimestre: Espressione di proteine ricombinanti in E.coli e loro purificazione mediante FPLC per ottenere cristalli di complessi proteina/ligando.Raccolta dei dati di diffrazione ai raggi X e determinazione delle strutture
III trimestre: Espressione di proteine ricombinanti in E.coli e loro purificazione mediante FPLC per ottenere cristalli di complessi proteina/ligando.Raccolta dei dati di diffrazione ai raggi X e determinazione delle strutture
IV trimestre: Espressione di proteine ricombinanti in E.coli e loro purificazione mediante FPLC per la determinazione delle costanti di associazione e di dissociazione dei complessi proteina/ligando mediante Surface Plasmon Resonance. Preparazione di cristalli dei complessi proteina/ligando

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: esercitazione di biochimica per gli studenti dei corsi di laurea
IV trimestre: esercitazione di biochimica per gli studenti dei corsi di laurea

Bruno Casciaro
Attività di Ricerca:
I trimestre: E' stata caratterizzata l'attività antimicrobica del peptide P-113, ottenendo i valori di concentrazione inibente la crescita (MIC) su vari ceppi batterici Gram-positivi,Gram-negativi e lieviti.
II trimestre: Caratterizzazione del diasteromero Esc(1-21)-1c: ne è stata confrontata l’attività battericida rispetto all’originale Esc(1-21) su vari ceppi di P.aeruginosa (ceppi di collezione e isolati clinici da pazienti affetti da Fibrosi Cistica) e valutata la tossicità di entrambi i peptidi sulla linea cellulare di epitelio polmonare umano (linea A549)
III trimestre: Sono stati caratterizzati alcuni derivati del peptide [Pro3-DLeu9]Temporin L (chiamato anche TL-34):è stata valutata sia l' attività antimicrobica che citotossica nei confronti della linea cellulare di cheratinociti umani HaCaT.
IV trimestre: Valutazione dell'attività antimicrobica del peptide colistina incorporato in microparticelle (NEM) di chitosano e alcol polivinilico sul biofilm di P.aeruginosa : è stata valutata la capacità delle NEM di penetrare nel biofilm e di rilasciare gradualmente il composto.

Attività di Didattica Integrativa:
II trimestre: 23/05/2014: seminario dal titolo: Long-term effects of maternal immune activation on depression-like behavior in the mouse

Simone Dinarelli
Attività di Ricerca:
I trimestre: serie finali di esperimenti presso l'EPFL di Losanna, indagando anche il percorso di rivitalizzazione delle cellule
II trimestre: analisi completa dei dati acquisiti durante gli esperimenti effettuati a Losanna e pianificazione degli ultimi run sperimentali
III trimestre: scrittura della tesi di dottorato e ultimi due run sperimentali completi
IV trimestre: scrittura e consegna della tesi di dottorato, scrittura articoli da sottomettere

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: seminario "sandwich seminar" tenuto presso l'EPFL di Losanna il 28 marzo 2014
II trimestre: Partecipazione all'organizzazione della sesta edizione della summer school “Advanced topics in cell model systems” tenutasi a Roma il 16-20 Giugno 2014 con sessione pomeridiana laboratorio AFM
III trimestre: Partecipazione all'organizzazione della COST training school” tenutasi a Roma il 24-26 Settembre 2014, con lezione orale dal titolo: “The curve of force in the study of biological samples” e sessione pomeridiana di laboratorio AFM

Micol Falabella
Attività di Ricerca:
I trimestre: E' stata valutata l'espressione di NOS in cellule con mutazione LHON e nei controlli sani, indagando sia l'espressione dell'mRNA che delle proteine.
II trimestre Nel laboratorio del Prof Gerry Melino è stata indagata la suscettibilità delle cellule LHON e dei controlli a diverso fattori di stress. In particolare l'effetto sul ciclo cellulare e sulla vitalità
III trimestre: Nel laboratorio del Prof Melino è stata valutata l'espressione delle diverse subunità della catena respiratorio nelle cellule LHON. E' stata inoltre effettuta un'analisi bioenergetica con strumento SeaHorse
IV trimestre: E' stata effettuata un'analisi array ed indagata l'attività mitocondriale delle cellule mutate.

Elisabetta Falvo
Attività di Ricerca:
I trimestre: Production of the HFt-based genetic fusion constructs for specific cell targeting. The following DNA sequences will be present in the single gene construct: i) HFt; ii) short peptide sequence (MMP) cleavable by MMP2/9; iii) long unstructured polypeptide rich in proline, alanine and serine (PAS) to shield HFt surface and extend its plasma half-life.
II trimestre: Assessment of the structural properties of the constructs HFt-PASIII trimestre: Production of HFt-based constructs bearing fluorescent dyes and/or cytotoxic compounds
IV trimestre: Assessment of the binding properties and cytotoxic effect of the HFt constructs in vitro, on cultured cells

Alessio Fiascarelli
Attività di Ricerca:
I trimestre: Isolamento del DNA genomico del batterio probiotico B.Clausii, dal quale è stato isolato il gene codificante il fattore di trascrizione PdxR; fattore di trascrizione che è coinvolto nella regolazione del metabolismo della vitamina B6. Il gene codificante PdxR è stato clonato nel vettore di trascrizione pET28. Espressione eterologa e purificazione della proteina pdxR mediante cromatografia di affinità.
II trimestre: Espressione e purificazione del fattore di trascrizione pdxR. Saggi EMSA per individuare la regione di legame sul DNA del fattore di trascrizione pdxr, sia nella forma con il cofattore PLP legato sia nella forma libera dal PLP al fine di valutare l'influenza del PLP sul legame DNA-proteina Analisi spettrofotometrica di pdxR tramite spettroscopia UV-Visibile, spettroscopia in fluorescenza e dicroismo cirolare. Espressione eterologa e purificazione della proteina umana serina idrossimetiltransferasi (SHMT) isoforma citosolica e mitocondriale. Misure di attività della SHMT in estratti cellulari di linee tumorali mediante l'utilizzo di composti radioattivi (glicina triziata) al fine di determinare l'attività della shmt in queste linee (wild type e silenziate per i geni codificanti la SHMT). Screening di nuovi inibitori della shmt individuati mediante studi in silico (in collaborazione con dott.Alessandro Paiardini e il dott. Lee McDermott, Department of Computational and Systems Biology, University of Pittsburgh).
III trimestre: Individuazione, clonaggio e caratterizzazione attraverso saggi B-Gal del promotore di pdxR. Caratterizzazione dei cambiamenti conformazionali di pdxR in presenza e assenza di PLP mediante ultracentrifuga analitica, esperimenti di proteolisi limitata e di gel filtrazione. Saggi EMSA su pdxR con frammenti di DNA di diversa lunghezza e contenti diverse putative sequenze consensus al fine di individuare la regione di DNA con alla quale si lega il fattore di trascrizione pdxR e caratterizzazione della costante di dissociazione DNA-proteina (mediante EMSA e spettroscopia in fluorescenza)
IV trimestre: Espressione e purificazione di mutanti della proteina pdxR e caratterizzazione dei medesimi mediante spettroscopia UV-Visibile e dicroismo circolare. Misurazione della attività dell'enzima SHMT in vivo su linee cellulari di tumore al polmone e colon. Espressione, purificazione e caratterizzazione dei parametri cinetici della shmt umana isoforma citosolica e mitocondriale (his-tagged) Determinazione della costante di dissociazione di un inibitore della shmt (individuato in collaborazione con Lee McDermott, Department of Computational and Systems Biology, University of Pittsburgh) mediante spettroscopia UV-Visibile.

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (15 ore)
II trimestre: Seminario "Crystal structure of Bacillus subtilis GabR, an autorepressor and transcriptional activator of gabT" (journal club), Dip. di scienze biochimiche, Università La Sapienza di Roma. Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (9 ore). Collaborazione per lo svolgimento di esercitazioni di laboratorio per il corso di "Biochimica" e "Chimica" (6 ore).
III trimestre: Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (15 ore)
IV trimestre: Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (15 ore)

Antonio Francioso
Attività di Ricerca:
I trimestre: Studi sulla stabilità chimica del Resveratrolo
II trimestre: Valutazione attività antivirale del Resveratrolo in combinazione con carbossimetilgluacno
III trimestre: Identificazione e isolamento di un prodotto derivato dalla fotoisomerizzazione e elettrociclizzazione del Resveratrolo
IV trimestre: Studi di AFM, SEM, DSC,CD, e spettrofuorometrici sull interazione del Resveratrolo e il carbossimetilglucano

Attività di Didattica Integrativa:
II trimestre: esercitazioni di laboratorio di biochimica per gli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia

Antonella Lantella
Attività di Ricerca:
I trimestre: Ho testato l'espressione di diversi costrutti in Pichia pastoris tramite western blot. Ho messo a punto un protocollo di purificazione definitivo attraverso cui sono riuscita ad ottenere l'olocitocromo c sintasi stabile in forma solubile. La scelta del detergente è stata cruciale.
II trimestre: Ho riscontrato la presenza di un contaminante nel processo di purificazione: l'alcool deidrogenasi di lievito, che ha un peso molecolare e un punto isoelettrico molto simile all'olocitocromo c sintasi. Dopo diversi tentativi sono riuscita a separare in parte le due proteine tramite gel filtrazione.
III trimestre: Ho ottenuto l'apocitocromo c di cavallo (staccando chimicamente il gruppo eme dal citocrmo c), con cui ho fatto dei primi saggi di attività (heme stain) e le prime anlisi spettroscopiche.
IV trimestre: Mi sono recata presso l'Università di Essex, dove ho avuto modo di lavorare con il gruppo del Prof.Wilson. Ho espresso e purificato il citocromo c umano da cui mi sono ricavata chimicamente l'apocitocormo c umano. Ho potuto così procedere con analisi spettroscopiche e analisi allo stopped-flow per seguire la formazione del legame tioetere.

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: Esercitazioni ADE (circa 6 ore), rivolta agli studenti di chimica del primo anno di medicina; argomento trattato:emolisi Assistenza ai compiti scritti di chimica (circa 5 ore)
III trimestre: Seminario 26/05/2014(journal Club):Up-regulation of Ciliary Neurotrophic Factor in Astrocytes by Aspirin

Clorinda Lori
Attività di Ricerca:
I trimestre: Caratterizzazione strutturale e studi di stabilità termica e termodinamica delle varianti (SNPs) Q286P, R288H, V290M, E324K, R357A, R397C, E460K e P467L di PPARγ. PPARγ è un fattore di trascrizione che ha funzioni regolatorie nel metabolismo lipidico e glucidico con un diretto impatto sul diabete di tipo 2, dyslipidemia, ateroslcerosi, patologie cardiovascolari e cancro.
II trimestre: Espressione e purificazione di alcune delle varianti (SNPs) dei Bromodomain (proteina BET e CREBBP) selezionate dal database Cosmic e coinvolte nell’insorgenza e nella progressione tumorale. In particolare le varianti di BRD2 (Y153H, E140K, R100L, D160N, D160Y, D161N, D161Y, Q443H R419W) sono coinvolte in leucemie e linfomi, la variante di BRD3 (H395R) in carcinomi nasofaringei, le varianti BRD4 (A89V e A420D) in diversi tipi di carcinomi e le varianti di CREBBP (W1165R Y1125H D1143H R1112W) sono coinvolte nell’Alzheimer, nelle patologie infiammatorie e in diverse forme cancerose.
III trimestre: Prove di cristallizzazione e studi di binding con peptidi ed inibitori delle seguenti varianti dei BRDs espresse e purificate precedentemente: BRD2 (Y153H, E140K, R100L, D160N, D160Y, D161N, D161Y, Q443H R419W), BRD3 (H395R), BRD4 (A89V e A420D) e CREBBP (W1165R, Y1125H, D1143H, R1112W).
IV trimestre: Caratterizzazione strutturale e studi di stabilità termica e termodinamica delle varianti (SNPs) dei BRDs selezionate: BRD2 (Y153H, E140K, R100L, D160N, D160Y, D161N, D161Y, Q443H R419W), BRD3 (H395R), BRD4 (A89V e A420D) e CREBBP (W1165R, Y1125H, D1143H, R1112W).

Attività di Didattica Integrativa:
IV trimestre: Esercitazione di laboratorio per il Corso di Biochimica,facoltà di Farmacia e Medicina. Argomento dell'esercitazione: determinazione della Km.

Ilaria Marrocco
Attività di Ricerca:
I trimestre: Le cellule NCI-H292 e SH-SY5Y sono state trattate con diversi agenti stressanti e analizzate mediante western blot e real time PCR per valutare i livelli di espressione della PDIA3 in risposta ai vari stimoli.
II trimestre: Sulle cellule SH-SY5Y e NCI-H292, trasfettate con il vettore pLightSwitch_Prom contenente il promotore del gene PDIA3 (Active Motif) e sottoposte a diverse stimolazioni, abbiamo effettuato il saggio della luciferasi.
III trimestre: Proseguendo nello studio della regolazione della trascrizione della PDIA3 abbiamo clonato una ipotetica sequenza regolatrice nel 5' UTR del gene PDIA3 all'interno del vettore pGL3 basic (Luciferase Reporter Vector, Promega).
IV trimestre: Le cellule NCI-H292 sono state trasfettate con il vettore pGL3 contenente la sequenza reglatrice precedentemente clonata; dopo stimolazione con TGFbeta è stato eseguito il saggio della luciferasi.

Sara Martire
Attività di Ricerca:
I trimestre: Studio dei cambiamenti metabolici in modelli animali e cellulari di Alzheimer. Esperimenti di misura di glicolisi e fosforilazione ossidativa.
II trimestre: Studio del contributo della poli(ADP-ribosilazione) nei cambiamenti metabolici in modelli di Alzheimer. Esperimenti di misura di glicolisi e fosforilazione ossidativa.
III trimestre: Studio della poli(ADP-ribosilazione) attraverso spettrometria di massa nella linea cellulare di glioma
IV trimestre: Studio del contributo della poli(ADP-ribosilazione) nei cambiamenti metabolici in modelli di Alzheimer. Esperimenti di misura di glicolisi e fosforilazione ossidativa.

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: Esercitazioni sull' estrazione del DNA agli studenti di Medicina
IV trimestre: Esercitazioni sulla cinetica enzimatica agli studenti di Medicina

Giacomo Parisi
Attività di Ricerca:
I trimestre: La mia attività di ricerca si è concentrata sullo studio funzionale del citocromo P450 OleP. Mediante studi di cinetica enzimatica e di binding all'equilibrio è stato possibile determinare le costanti di legame della proteina a noti inibitori azolici ed a molecole analoghe al substrato naturale.
II trimestre: La mia attività di ricerca è stata volta alla ricerca di quelle condizioni che permettessero la cristallizzazione dell'enzima, allo scopo di poterne ottenere la struttura cristallografica. Sono stati quindi testati diversi screen facendo uso di un robot per la preparazione di piastre sitting-drop. Le condizioni più promettenti sono state studiate al contorno mediante preparazione di piastre a mano hanging-drop.
III trimestre: La raccolta di un buon set di dati di diffrazione presso il sincrotrone Bessy ha permesso di risolvere la struttura cristallografica dell'enzima in complesso con un analogo del substrato naturale. Sono stati inoltre svolti studi di dicroismo circolare sull'enzima in presenza e assenza di ligandi e inibitori.
IV trimestre: La mia attività è stata mirata ad uno studio di genomica strutturale volto a caratterizzare le relazioni struttura funzione nella classe di proteine di membrana steroide 5 alfa deidrogenasi. A tale scopo sono stati clonati 90 costrutti, la cui espressione in cellule di mammifero è stata valutata tramite analisi FSEC. Dei migliori costrutti è stata poi valutata la termostabilità e l'attività.

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: Marzo 2014: partecipazione ai Journl Club del corso di Dottorato in Biochimica.
II trimestre: Aprile-Maggio 2014: partecipazione ai Journl Club del corso di Dottorato in Biochimica. 23 Maggio 2014: esposizione per il Journal Club del corso di Dottorato in Biochimica con una presentazione dal titolo: "Retro-inversal of intracellular selected β-Amyloid-interacting peptides: implications for a novel Alzheimer's disease treatment"
III trimestre: Assistenza durante le esercitazioni di laboratorio del Corso di "Chimica e Propedeutica a Biochimica" per gli studenti del Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia.

Alessia Parroni
Attività di Ricerca:
I trimestre: The basidiomycete T. versicolor was newly cultivated to recover the filtrate using the experimental conditions described in the previous report. The cultures were filtrated to separate the mycelia from the growing medium using Millipore filters of different size (rapid filter paper; 0,45μm; 0,22 μm filters). The filtrate (2L) was concentrated about 6 times at 35°C in a rotavapor. In order to obtain the polysaccharide fraction, an amount of the culture filtrate was precipitated with ethanol (ethanol:filtrate, 4:1) and maintained at 4°C for 2h, then centrifuged at 12000 rpm for 20 min. The pellet was recovered, suspended in 20 mM NaPi pH 7.5 buffer and a protease was added. After 1h at 37°C the sample was dialyzed vs H2O and finally the obtained polysaccharide fraction was lyophilized. This sample was further characterized by NMR analysis (mono and bidimensional analysis), methylation and partial acetylation of the native polysaccharide, the partial hydrolysis of the polymer in different fragments and their analysis by mass spectrometry, in collaboration with the University of Trieste, Department of Scienze della Vita. From these analysis the polysaccharide resulted purified and presented a backbone of galactose monomers with side chain of mannose and fucose.
II trimestre: Some experiments were carried out on B16-F10 melanoma cell lines to investigate the effect of purified polysaccharide on the pathway leading to the proliferation inhibition. After demonstrating the involvement of Ca2+ fluxes I performed other experiments on other steps of this pathway. In particular I assayed the effects of polysaccharide on the transcriptional factor PPAR gamma (by RT-PCR) and its gene closely correlated that is cyclin D1 (by western blot). The results showed a slight increase of PPAR gamma and a slight decrease of cyclin D1 expression. Also some steps of the other pathway leading to melanogenesis was investigated in B16-F10 melanoma cells, in presence and absence of polysaccharide. I assayed different concentrations (from 0.5 to 0.75 μM) of polysaccharide in order to evaluate the expression of tyrosinase, the main enzyme involved in melanin synthesis, by western blot analysis. I obtained a significant over-expression of tyrosinase in a similar amount to that obtained with the positive control. This increase was in accordance with the results obtained in the previous year, concerning the increase of melanin in the cells.
III trimestre: Subsequently, I investigated whether the tyrosinase over-expression was regulated by a transcriptional (by the transcriptional factor MITF) or a post-transcriptional (through p38/MAPKinase) level. The experiments were performed by RT-PCR and western blot analysis. From these emerged that tyrosinase seemed to be regulated at a post transcriptional level. Finally, I preliminary studied the involvement of receptors in response to polysaccharide exposure on B16-F10 cells. The results underlined a significant over-expression of TLR2, but, in minor quantity, also of TLR4 and dectin 1.
IV trimestre : Studies on hPLK kinetic activity were carried out with different concentrations of THI (4.2, 7.5, 15 and 20 mM) under two experimental conditions: 1) constant MgATP concentration of 1.67 mM, varying the PL concentration between 20 and 300 μM and 2) constant PL concentration at 300 μM, varying the Mg ATP between 40 μM and 1.67 mM. The kinetic parameters (Ki and Kii) were determined by Lineweaver-Burke analysis and corresponding secondary plots of their slopes and intercepts vs THI concentrations. The results underlined a rapid equilibrium system in which THI is a competitive inhibitor of PL. In fact THI and PL share the same binding site and the constant affinity of THI for the free enzyme is represented by Ki (5.4 mM). At the same time THI is a non-competitive inhibitor toward ATP. In fact, can bind both, the free enzyme, with an affinity represented by Ki (5.4 mM), and the enzyme complexed with ATP, with an affinity represented by Kii (11.2 mM and 23.0 mM). In conclusion, these results suggest that THI binds better the free enzyme since the Ki is smaller than Kii. Thus, THI inhibits PLK in different manner: competitive respect to PL and mixed-type respect to ATP. However, the inhibition of hPLK inside the cells is unlikely due to the high concentrations of THI necessary to inhibit the enzyme. Nevertheless, a THI local distribution could lead to a local unbalance of vitamin B6 due to a THI accumulation in different organs. These results are a basis for future research concerning the THI toxicity and its association with vitamin B6 metabolism.

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (15 ore)
II trimestre: seminario "Coupling Bioorthogonal Chemistries with Artificial Metabolism: Intracellular Biosynthesis of Azidohomoalanine and Its Incorporation into Recombinant Proteins" (journal club), Dip. Scienze biochimiche. Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (9 ore). collaborazione per lo svolgimento di esercitazioni di laboratorio per il corso di biochimica e chimica (6 ore).
III trimestre: Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (15 ore)
IV trimestre: Assistenza studenti per lo svolgimento di tesi sperimentali (15 ore)

Gilda Pupo
Attività di Ricerca:
I trimestre: In questo trimestre la mia attività di ricerca si è concentrata sull’analisi e lo studio di cervelli murini affetti da Sindrome di Down (topi TS65Dn) e non. Tramite la tecnica della PCR è stata possibile effettuare la genotipizzazione di questi animali.
II trimestre: In questo trimestre mi sono occupata preferenzialmente di studi su linee cellulari, HELA, SIHA e HK. Queste cellule sono state analizzate tramite saggi di attività, western blot e HPLC
III trimestre: Riprendendo lo studio iniziato nel primo trimestre mi sono occupata dello studio tramite western blot dei cervelli murini. In particolare ho condotti studi per indagare la funzionalità dell’asse Bach1/HO-1/ BVR-A
IV trimestre: In questo trimestre ho studiato sempre il cervello dei topi TS65Dn, ma in questo caso andando ad indagare sul pathway di p53 e l’apoptosi

Attività di Didattica Integrativa:
II trimestre: Esercitazioni Biochimica Corso di laurea in medicina canale A Lunedì 05/05/2014 ore 14.30-16.30, 16.30-18.30.Argomento : Determinazione della concentrazione proteica in campioni di latte

Donatella Romaniello
Attività di Ricerca:
I trimestre: Lo studio, finalizzato alla ricerca e al superamento della resistenza terapeutica nei tumori alla mammella,è iniziato mediante colture cellulari in vitro di SKBR3,MDA-MB361,BT474 and MCF-7 e analisi dei pathways mediante Western Blotting
II trimestre: Le stesse linee cellulari sono state trattate con combinzioni di farmaci a diversi tempi e concentrazioni e analizzate mediante Western Blotting, saggi di vitalità cellulare e di immunofluorescenza.
III trimestre: Allo scopo di indagare il meccanismo delle attività sinergistica dei farmaci le cellule sono state sottoposte a saggi di biotinilazioni e precipitazione delle proteine della superfice cellulare, analisi di citofluorimetria e FACS. Sviluppo in vitro di linee cellulari resistenti alla terapia mediante trattamento a concentrazione crescente di farmaco, analisi dell'espressione proteica mediante Western Blotting.
IV trimestre: Inizio dello studio in vivo: somministrazione di cellule tumorali in NOD/SCID mice, sviluppo del tumore e successivo trattamento combinato e non di farmaci. Estrazioni di esosomi e analisi proteica mediante spettrometria di massa.

Chiara Ruggeri
Attività di Ricerca:
I trimestre: In January, I went to Monash University, Department of biochemistry, in Melbourne Australia, to conduct some research for my PhD thesis. The first three months I have been trained to the lab equipment, I attended the safety training and I started to set up some experiments
II trimestre: I tested twelve in silico identified inhibitor on my target proteins using biochemical assays. I have been trained at Australian Synchrotron and sterted the cristallization for M1 amminopeptidases in complex with the inhibitor that I previously identified
III trimestre: I went back to Rome, and I worked at the Department of biochemistry, sapienza university. I worked on the cristallographic dataset that I collected in Australia
IV trimestre: I started the in silico identification of anew inhibitor for another aminopeptidases, M18. I setted the virtual screening, pharmacophoric search and docking protocols

Antonella Scaglione
Attività di Ricerca:
I trimestre: La mia attività di ricerca è stata volta alla produzione di mutanti sito-specifici di due posizioni critiche per l'attività e la regolazione del processo di fosforilazione del dominio chinasico della proteina HIPK2. Entrambi i mutanti sono stati espressi e purificati nelle stesse condizioni del dominio chinasico non mutato (wild-type). Di entrambi, sono stati messi a punto saggi di autofosforilazione mediante western blot, già ottimizzati per la forma non mutata, nonchè l'analisi dei parametri termodinamici in presenza e assenza di inibtori competitivi per l'ATP, tramite spettroscopia di fluorescenza.
II trimestre: La mia attività di ricerca è stata volta all' analisi di interazione all'equilibrio tramite spettroscopia di fluorescenza della forma wild-type e mutata della chinasi HIPK2, in presenza di un'ulteriore classe di inibitori chinasici, riportati in letteratura come maggiormente selettivi per il sito attivo legante l'ATP. Per tutti i tre costrutti (forme wild type e mutanti), inoltre, sono state effettuate delle misurazioni di spettri statici e di stabilità termica, in presenza ed in assenza degli stessi inibitori, utilizzando la spettroscopia di dicroismo circolare. Parallelamente, sono stati messi a punto saggi di co-cristallizzazione del dominio chinasico con ciascun inibitore, sia per la forma wild-type che per quelle mutate.
III trimestre: La mia attività di ricerca è stata volta sono alla raccolta ed all'analisi dei dati delle forme cristalline (complesso Kd wt - TBB) ottenute dai saggi di co-cristallizzazione messi a punto durante il precedente semestre. I cristalli ottenuti sono state analizzati presso il sincrotrone BESSY (Berlino, Germania); la qualità di diffrazione registrata non è stata sufficiente per la determinazione delle strutture (dati a 4 angstrom), ma ha confermato la natura proteica dei cristalli ed ha permesso l'identificazione della cella e del gruppo spaziale.
IV trimestre: Non avendo ottenuto sufficienti parametri per la determinazione della struttura del dominio chinasico di HIPK2, questo semestre è stato dedicato all'ottimizzazione di saggi di co-cristallizzazione del Kd, in forma mutata e non mutata, con diversi inibitori selettivi competitivi per l'ATP, selezionati come ligandi ad alta specificità.

Attività di Didattica Integrativa:
I trimestre: Marzo 2014: partecipazione ai Journl Club del corso di Dottorato in Biochimica.
II trimestre: Aprile-Maggio 2014: partecipazione ai Journl Club del corso di Dottorato in Biochimica. 23 Maggio 2014: esposizione per il Journal Club del corso di Dottorato in Biochimica con una presentazione dal titolo: "A semi-synthetic organism with an expanded genetic alphabet".
IV trimestre: Assistenza durante le esercitazioni di laboratorio del Corso di "Chimica e Propedeutica a Biochimica" per gli studenti del Corso di Laurea di Medicina e Chirurgia.

Angelo Toto
Attività di Ricerca:
I trimestre: Studi sul folding delle proteine, in particolare sui meccanismi di folding che riguardano le cosiddette Intrinsically Disordered Proteins, all'equilibri e in cinetica, in relazione ai loro ligandi naturali.
II trimestre: Studi sul folding delle proteine, in particolare sui meccanismi di folding che riguardano le cosiddette Intrinsically Disordered Proteins, all'equilibri e in cinetica, in relazione ai loro ligandi naturali.
III trimestre: Studi sul folding delle proteine, in particolare sui meccanismi di folding che riguardano le cosiddette Intrinsically Disordered Proteins, all'equilibri e in cinetica, in relazione ai loro ligandi naturali.
IV trimestre: Studi sul folding delle proteine, in particolare sui meccanismi di folding che riguardano le cosiddette Intrinsically Disordered Proteins, all'equilibri e in cinetica, in relazione ai loro ligandi naturali.